fbpx

Como

Situata all’estremità meridionale del ramo occidentale del lago, Como è un’affascinante cittadina, capoluogo dell’omonima provincia, ricca di tesori storici e dagli incantevoli panorami lacustri e montani.

Per scoprire le bellezze di Como vi suggeriamo un breve itinerario.
Da Piazza Cavour, che fu ricavata nel 1871 dalla colmatura del vecchio porto, ci si reca a piazza Duomo, il centro civile e religioso della città in epoca medievale. Qui si trova la Torre Civica affiancata dal Broletto, l’antico palazzo comunale del 1200, e la maestosa Cattedrale. Il Duomo fu costruito tra la fine del 1300 e la metà del 1700, un vero gioiello che raccoglie in sè diversi stili architettonici. Alle spalle del duomo, si può ammirare la facciata neoclassica del Teatro Sociale (1811) e oltre i binari sorge Palazzo Terragni, l’ex Casa del Fascio, capolavoro dell’architetto razionalista Giuseppe Terragni, considerata il simbolo dell’architettura moderna.

Da piazza Duomo, ci si porta in piazza S. Fedele uno dei più suggestivi angoli della città, dove sorge la bellissima Basilica di San Fedele. Ci si dirige in seguito a Porta Torre (1192) il resto meglio conservato della cinta muraria medievale. Ogni sabato e martedì e giovedì (solo al mattino) si svolge il mercato lungo le antiche mura. Si torna al lago dove si trova il tempietto Voltiano, eretto nel 1927 per il primo centenario della morte di Alessandro Volta, originario di Como, e, accanto, il Monumento ai Caduti, innalzato nel 1933 su disegno dell’architetto futurista Antonio Sant’Elia.

La passeggiata sul lungolago ai giardini di Villa Olmo permette di ammirare le bellissime ville neoclassiche che sorgono sulle rive. Per ammirare dall’alto la città e l’area comasca del Lario, consigliamo di prendere la funicolare per Brunate.

Principali attrazioni a Como

Cosa vedere a Como

Eventi in programma

Scopri cosa succede a Como e dintorni

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli eventi della settimana!

Con la partecipazione del Distretto dell’Attrattività Turistica del Centro Lario e dei seguenti Comuni:

Con il patrocinio di