[Salta al contenuto]
Chiesa dei Santi Ambrogio e Materno

Chiesa dei Santi Ambrogio e Materno


Fu citata per la prima volta negli atti della visita pastorale del vescovo Carlo Borromeo a Civenna; la sua origine, però, è sicuramente più antica.

Alla metà del Seicento si rese necessaria la sua ricostruzione per le cattive condizioni nelle quali versava; essa durò per alcuni anni e si concluse nel 1728, anno in cui fu ultimata la facciata.

La chiesa è collocata in posizione sopraelevata rispetto al piano stradale. La facciata è divisa in due ordini, sormontati da un timpano; lungo il fianco sinistro si innalza la torre campanaria.

La chiesa è collocata in posizione sopraelevata rispetto al piano stradale; vi si accede, infatti, tramite una doppia rampa di scale: la prima che conduce al piccolo sagrato, la seconda che permette l’accesso diretto all’edificio.

La facciata è divisa in due ordini, sormontati da un timpano; nella fascia inferiore si nota il portale preceduto da un breve pronao con colonne e timpano con arco a sesto ribassato. A sinistra si nota un corpo curvilineo: all’interno si trova la cappella dedicata alla Madonna di Lourdes.

Lungo il fianco sinistro si innalza la torre campanaria.

Cosa vedere

Scopri le principali Attrazioni nei dintorni

Shopping e Servizi

Scopri negozi, mercati e servizi privati nei dintorni

Eventi

Scopri gli eventi nei dintorni

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti