Da Capanna Bruno al Monte Crocione

  • Punto di partenza: Rifugio Capanna Giuseppe e Bruno – Localita’ Capanna Bruno, 22023 Castiglione D’intelvi CO
  • Durata Percorso: 2 h 30 min circa secondo la velocità di camminata
  • Dislivello: 325 m circa

Lasciare l’auto nel parcheggio della Capanna Bruno al termine della carrozzabile asfaltata (1160 m).

Dietro al Rifugio è possibile intraprendere il sentiero che conduce al Pizzo della Croce.
Dopo un’iniziale salita procedere imboccando il percorso sulla sinistra che conduce a:

  • Mulattiera per Mater
  • Monte Crocione
  • Orimento

La nostra prima meta è Mater (quota 1.340 mt). Il percorso sulla sinistra inizia in leggera salita su di una sterrata circondata dai prati.
Dopo alcune curve, in prossimità di un prato dove solitamente sostano i cavalli, il sentiero si divide.
Non andiamo dritti ma procediamo intraprendendo la piccola salitina sulla sinistra che dopo alcune curve ci conduce su una larga mulattiera.
Poco dopo si entra in un bosco e si prosegue quasi in piano su sentiero a tratti sterrato e a tratti lastricato.
Il percorso prosegue dentro e fuori dal bosco con pendenze minime che si alternano a brevi tratti in salita.
Lungo il cammino se si guarda sulla sinistra è possibile ammirare il Lago di Como con la Penisola di Balbianello e una lunga catena di monti in fondo alla quale ci sono le Grigne e il S. Primo.

A conclusione della Mulattiera per Mater si giunge quindi ad una croce da cui si gode di una splendida vista panoramica.

Si prosegue poi intraprendendo una ripida salita verso il Pizzo della Croce.
Lungo il cammino si incontrano postazioni e trincee, alcune ben conservate, della Linea Cadorna che serviva a difendere i nostri confini durante la Grande Guerra.

Proseguendo lungo il sentiero si raggiunge la vetta del Pizzo della Croce (m. 1485) dove si trovano una croce in ferro, un cippo dedicato al V° Alpini BTG Valle Intelvi 1915-1940 e un altare di pietra.

Il Pizzo, anche noto come Monte Crocione, con la sua posizione domina il Lago di Como e la vista dalla cima è davvero bella.

Si scorgono alcuni tra i più noti monti lariani: il Monte di Tremezzo, il Monte San Primo, i Corni di Canzo, la Grignetta, la Grigna, il Monte Legnone, il Pizzo di Gino e il Sasso Gordona. A nord fanno da cornice le cime delle Alpi Retiche della Valchiavenna e della Val Masino mentre a sud e ad ovest nelle giornate limpide si scorgono gli Appennini e il Monviso con la sua caratteristica forma piramidale.

Dopo una sosta per godersi la splendida vista, si intraprende il cammino di ritorno prendendo il sentiero sul pendio sotto la ex stazione di arrivo degli impianti di sci e scendendo direttamente a la “Bolla-Capanna Bruno”.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli eventi della settimana!

Con la partecipazione del Distretto dell’Attrattività Turistica del Centro Lario e dei seguenti Comuni:

Con il patrocinio di